Il dovere di sperare

La volete sapere l’ultima? La popolazione diventa sempre più povera mentre i super ricchi sempre più ricchi.

Già sentito; ma le cose vanno proprio così.

La volete sapere l’ultima? Nell terra dei fuochi si continua a morire, l’aria e il terreno sono contaminati dal perenne versamento di rifiuti speciali. E le madri si disperano per i loro piccoli malati e i preti e i laici onesti si dannano per cambiare le cose.

Ma tutto procede così.

La sapete l’ultima? L’Ilva di Taranto sputa veleno, quando tira vento la polvere sottile invade ogni alveolo, simbolico e reale. Quando soffia il vento i bambini sono felici perché non vanno a scuola, mentre i genitori si guardano negli occhi e accendo un cero; tanto non cambia nulla.

La sapete l’ultima? I politicanti sono preoccupatissimi di dimostrare che i posti di lavoro sono aumentati e con essi le paghe da fame. Vedremo con il voto se ne hanno consapevolezza i diretti interessati. Perché non lo capiscono, cosa c’entra se i soldi finiscono il dieci del mese? Ci sono le elezioni, promettere è un obbligo, mantenere no! La memoria funziona male, confidano in questo i governanti.

La sapete l’ultima? Tutto si ripete identico, a distanza di anni i problemi sono sempre gli stessi. Il Mondo è troppo complicato, i giusti vengono sempre crocifissi. Per fortuna sono in buona compagnia, c’è Lui. Senza di Lui nulla ha senso. Ci resta l’amore, ci restano i rapporti che durano, fedeli al tempo e al dolore.  Per questo, nonostante tutto, lottare è un dovere e sperare pure.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *