L’attrice di strada e il Potere.

L’attrice di strada e il potere.

 

L’hanno trovata appesa ad una recinzione, Daniela Carrasco.   Sgraziato burattino appuntato come ad una croce improvvisata, in assenza di un legno migliore. Dava fastidio, l’attrice di strada con la faccia da pagliaccio. Era solo una donna, a volte una maschera, con occhi decisi come due tizzoni accesi. Dicono desse fastidio per via delle denunce ripetute che aveva rivolto contro la sanguisuga del potere neo liberista. Quello che considera le persone una merce da spostare da una parte all’altra del mondo. Quello che non ha casa, quello la cui lingua è transnazionale, quello che privatizzerebbe persino S. Pietro. Quello che nega il riscaldamento globale, quello che finanzia persino le associazioni ecologiste, quello che non conosce parole come gratuito, bello, comune. Quello che ha fame come una vorace divinità pagana di tutte le risorse planetarie e per raggiungerle è disposto ad una guerra totale.

In tanto si accontenta del corpo di una fragile ragazza. Dava fastidio.

Non voglio sapere di che colore fosse la sua anima; se la dipingono di rosso io sarò rosso, se la avvolgono nel nero, vestirò anch’io di raso nero, se non avrà colore anch’io sarò incolore, se non riconoscerà alcun Dio io sarò con lei senza Dio e Dio solo sa quanto mi costa.

Sarò con la donna che ora è tutte le donne.

Loro, i mandanti, amano distinguere per meglio colpire.

Non avete capito che agghindare con variopinte etichette le storie di noi tutti è un modo per renderci sospetti gli uni agli altri e per farci nemici senza neppure conoscerci.

Hanno detto, nel rapporto ufficiale che si è suicidata. Bel posto per morire; una distesa di sterpi, un cappuccio sulla testa quasi si trattasse di un’ultima disperata recita. Prima violentata, poi torturata, poi…suicidata. Si, per mano dei soliti solerti sgherri che popolano la corte di ogni iniquo potere.

 

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *