Michelangelo

Il libro su Michelangelo scritto alcuni anni or sono da Antonio Forcellino, notissimo restauratore del Mosè nonché grande conoscitore dell’arte rinascimentale è uno splendido affresco di una delle epoche più straordinarie vissute dal nostro paese. Lotte per le successioni dinastiche, ambizioni smodate, passioni “troppo umane”, tradimenti, cinismo; figure di Papi e cardinali preoccupati più del potere che non dello spirito evangelico. Tutto questo è il quadro, il grande scenario che fa da sfondo all’impressionante, geniale e complessa figura di Michelangelo. Artista totale, dedito alla propria passione sino all’esaurimento delle forze. Scultore mirabile che ha saputo trarre dalla statuaria classica la forma originalissima e forse insuperabile di figure in lotta con il tempo, eppure con un soffio d’eterno che le anima. Forcellino conosce la tecnica della scultura e ci conduce dentro il lavoro dell’artista rendendolo vivo e presente. Sembra di essere accanto al genio fiorentino mentre lotta con il marmo di Carrara, per trascinarlo egli stesso giù dalle cave e lavorarlo con perizia insuperata. Sembra di soffrire con lui nello sciogliere i complessi problemi tecnici che incontrò nel gigantesco cantiere della Sistina; tra intonaci freschi, umidità improvvise e modelli da ritrarre su volte e lunette, rispettando i colori abilmente preparati nella giusta gradazione. Lo si vede l’ artista innamorato della famiglia e del padre, vivere a Roma quasi come un miserabile e intanto accumulare una fortuna con la quale regalare ai Buonarroti una fama che durasse nel tempo. Lo si vede lottare con Papi e cardinali a mezza via tra l’amata Firenze teatro di infinite contese e la corte papale, luogo di intrighi e violenze. Dalla Sistina, alle cappelle Medicee, dal David alla Pietà; la storia di un genio, di un uomo di fede, che ci avvicina al mistero di Dio, di cui l’arte appare come un fedele specchio. Buona lettura.

facebooktwittergoogle_plusredditlinkedinmail

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *